I blog e il panorama informativo italiano del 2010

A meno di un anno di distanza dalla prima survey, Human Highway e Liquida, hanno aggiornato i risultati di uno studio sull’informazione online e le abitudini di lettura degli italiani. Alcune evidenze:

- Anche se i giornali non godono di ottima salute, la fame d’informazione è in crescita, ma il suo consumo diventa sempre più frammentato ed irregolare.

- I gestori di blog sono 1,7 milioni (nel 2009 erano 1,2 milioni)

- Il 23% dell’utenza Internet, ovvero 5,6 milioni di individui, si dichiara lettore assiduo di blog (+10% rispetto al 2009)

- In particolare i blog di attualità sono consultati da 4,9 milioni di individui anche se i lettori assidui di questo tipo di blog sono in calo rispetto al 2009, a 1,8 milioni (-30% in un solo anno). Lo studio sostiene che, probabilmente, cala l’affezione, ma l’informazione dei blog viene comunque fruita attraverso i rilanci sui social network.

- I lettori assidui di blog hanno un profilo ben differenziato rispetto alla media dell’utenza Internet: in gran parte uomini, concentrati in modo crescente al crescere dell’età (elevata concentrazione oltre i 45 anni), con livello di istruzione più elevato della media.

Blogosfera italiana, lettori, commentatori e gestori

Elementi, secondo me controversi, sui quali sarebbe opportuno un’approfondimento:

- la gran parte degli utenti Internet non ritiene che i blog siano prodotti editoriali di qualità, affidabili e capaci di influenzare l’opinione pubblica quanto i quotidiani;

- I blog trovano oggi il loro ruolo specifico nell’informazione sui temi legati alla tecnologia e all’innovazione. Su questi temi i blog possono vantare un grado di autorevolezza maggiore rispetto ad altre fonti informative;

- I blog rischiano di non avere futuro singolarmente ma possono trovare identità solo se aggregati attorno a iniziative editoriali ben organizzate e credibili.

La presentazione completa: