Instagram: arriva la pubblicità per oltre 8 milioni di italiani

Da oggi Instagram estende la sua offerta pubblicitaria a 30 paesi, tra cui l’Italia.
Ciò significa che nel nostro feed, fatto di immagini prodotte da chi abbiamo deciso di seguire, inizieremo a vedere anche foto e video sponsorizzati da brand (inizialmente Audi, Carrera, Chupa Chups, Deejay TV, Ford, illycaffè, Mercedes-Benz, Samsung, Sky, Toyota, Warner Bros. Entertainment, yoox.com).

Per le aziende si tratta di una grossa opportunità di visibilità nei confronti di una comunità di oltre 8,3 milioni di italiani (mia stima basata su diverse fonti).

Tre i formati disponibili:

– Video Ads: filmati di un massimo di 30 secondi, anche in formato panoramico
– Image Ads: foto non più solo quadrate
– Carousel Ads: un carosello di quattro immagini sfogliabili in sequenza
i formati della pubblicità su instagram

Ogni unità pubblicitaria può diventare un “direct response ad” attraverso un pulsante di “call to action” che può avere due funzioni alternative:

– invitare a visitare un sito per completare una certa attività (scaricare materiale, richiedere informazioni, comprare, prenotare, iscriversi)
– far installare un’applicazione.

Instagram ha anche annunciato un prodotto premium chiamato “Marquee” in grado di dare un accelerazione alla visibilità di un messaggio in un breve lasso di tempo (ideale per eventi live, premiere di film e show televisivi).

In questa fase le aziende dovranno rivolgersi ai rappresentanti locali di Instagram per acquistare gli spazi o a partner certificati come ADTZ, ma in futuro potranno usare anche l’editor di Facebook in modalità self service.

Come utenti c’è da sperare che gli inserzionisti producano contenuti di qualità, ben “targettizzati”, e che Instagram riesca a mantenere un rapporto equilibrato tra post sponsorizzati e non.

4 Comments