Social Network Analysis come supporto alle Digital PR – parte 2

Come anticipato nel post “Social Network Analysis come supporto alle Digital PR” proverò in questo spazio a darvi un idea, molto semplificata, di come si possa utilizzare la S.N.A. in un’attività di comunicazione in rete.
Poniamo di dover fornire supporto ad un cliente per il lancio di un nuovo prodotto tecnologico. Una prima fase dell’attività di comunicazione potrebbe consistere nel presentarlo o farlo testare in anteprima agli appassionati/esperti della rete, in modo da iniziare a diffondere la notizia e raccogliere commenti utili a mettere a punto la successiva comunicazione su larga scala.
Ma come individuarli?
La strada più veloce, tristemente percorsa da molte agenzie, è quella di acquisire un database di contatti e sparare nel mucchio l’invito alla prova. Quella più laboriosa, ma più utile consiste nell’attingere alla propria esperienza unita ai risultati di una social network analysis.

La base di partenza è la creazione di una prima lista di blog che scrivono di tecnologia. Lo si può fare affidandosi alla propria conoscenza del settore e/o facendoli emergere con delle ricerche mirate.

Il passo successivo è capire con chi sono connessi questi blog ossia esplorare la rete di rapporti che emerge dalle citazioni reciproche (link in entrata e uscita più frequenti). Il recupero di queste informazioni può essere svolto da software di data mining e harvesting.

Ora attraverso un programma di analisi delle reti (come Gephi o NodeXL) è possibile calcolare una serie di metriche per comprendere le relazioni tra i nodi, ad esempio quale blog viene citato più spesso, in modo da avere un segnale della sua autorevolezza relativa. Nell’immagine in basso i cerchi più grandi rappresentano i blog con più citazioni.

Vai alla parte 3

Comments are closed.