Facebook ridisegna il news feed e introduce il news ticker

Periodo di grandi novità in casa Zuckerberg: dopo le smart list, il pulsante “ricevi gli aggiornamenti“, la possibilità di vedere chi ha condiviso i propri status update, arriva la riprogettazione del News Feed. Il cuore pulsante di Facebook, il motore che permette di visualizzare le notizie condivise dai nostri amici, da oggi subisce un profondo mutamento:

Il design si fa sempre più minimale. La barra blu principale rimane incollata durante lo scorrimento della pagina. In alto, nella colonna centrale, restano i tre pulsanti di aggiornamento dello stato, caricamento di foto e domande, cliccando i quali apparirà il campo per pubblicare qualcosa (detto “publisher”).

Il News Feed diventa più “intelligente”: se arrivate su Facebook dopo un periodo di assenza vi mostrerà prima di tutto le “top stories” (le più commentante e con più like) altrimenti metterà in evidenza quelle più nuove.

facebook newsfeed

Ogni news è fornita di due funzioni:
– un triangolino blu in alto a sinistra che serve a “istruire” in maniera rapida il feed indicandogli se quella, per noi, può definirsi notizia importante
– un “segnalibro” in alto a destra che ci permetterà di nasconderla, segnalarla come spam o stabilire il grado di informazioni che vogliamo ricevere da quella persona (tutti gli aggiornamenti, la maggior parte, i più importanti) e la tipologia di contenuti (foto, video, nessun contenuto).

Inoltre, da oggi, le foto condivise sono più grandi e il caricamento di un album diventa un’elegante anteprima nel news feed (una foto grande e due piccole).

Il News Ticker posizionato in alto a destra mostra un susseguirsi di informazioni riguardanti la vostra rete sociale, in tempo reale. In pratica fa emergere l’intero flusso delle azioni compiute dai vostri amici su Facebook: like, commenti, domande, condivisioni, check-in, in modo da stimolare una immediata conversazione. Infatti cliccando su ogni elemento del flusso lo si potrà commentare senza lasciare l’homepage (funzione già presente in Google+).

news ticker

[Update] Il limite di caratteri per singolo post passano da 500 a 5.000. Per i commenti, invece, se ne possono utilizzare 8.000.

E non è finita qui: giovedì sera durante l’evento dedicato agli sviluppatori Zuckerberg annuncerà molte altre novità. Se passerete da qui le potremo commentare insieme 🙂

6 Comments

  • settembre 21, 2011

    al wonttell

    in genere appoggio i cambiamenti, ma stavolta no. il nuovo feed mi risulta caotico, non e’ possibile filtrare, come prima, per vedere solo i “most recent”, ok c’e’ il news ticker (che tra l’altro io ancora non ho), ma non e’ la stessa cosa. E soprattutto l’algoritmo che decide cosa mi interessa di piu’ per ora ha toppato alla grande. Sara’ almeno in grado di imparare?
    Poi questa cosa di poter fare unsubsribe pur mantenendo l’amicizia per me non ha senso (sara’ che io non chiedo o accetto amicizie a caso)
    Insomma vedo Facebook che spara in tutte le direzioni preso da una specie di panico da G+, o semplicemente sta anteponendo il business alla user experience.

    • settembre 21, 2011

      Anonimo

      fammi capire: vedi i cambiamenti del news feed e non il news ticker? Strano. Prova a mettere la lingua in inglese e forse lo vedrai apparire.

      • settembre 22, 2011

        al wonttell

        ahime’ ho gia’ la lingua inglese (US), ma niente news ticker. Sulla destra ho “events”, “sponsored” e “friend’s photos”

        p.s. scusa il ritardo nella risposta

        • gennaio 11, 2012

          Serena217

          Nemmeno io ho il news ticker ma vedo i cambiamenti del news feed.

          e questa cosa mi lascia perplessa visto che sono passati 4 mesi.

  • settembre 21, 2011

    Federico Bo

    Onestamente non riesco più a stare dietro a questa corsa Google/Facebook/Twitter…cambiamenti quasi quotidiani confondo anche gli utenti più evoluti. O sto invecchiando?

  • ottobre 2, 2011

    ELMANCO

    Sono perplesso riguardo la funzione “ricevi gli aggiornamenti” ora possibile anche per i contenuti pubblici di utenti che non sono necessariamente amici tra loro.
    E’ un pò fare la corsa a Twitter, ma rischia di indebolire la funzione delle fan page di Facebook… a questo punto uno potrebbe tendere ad usare direttamente sempre il suo profilo personale.