Teen italiani stressati dai social? Sul Corriere i miei dati

La settimana scorsa il Corriere della Sera ha ripreso i miei ultimi dati su Facebook a corredo di una ricerca Viacom sui teenager e la rete.

Secondo la survey  l’86% dei 13-17enni ha un account social e lo usa principalmente per rimanere in contatto con amici e familiari. Da ciò però deriverebbe anche una sorta di pressione sociale, un timore di essere tagliati fuori se, come emerge, il 61% dice di mal sopportare l’obbligo di replicare velocemente alle notifiche ricevute su WhatsApp e i social media.

Il tema della gestione dello stress da flusso in questa epoca dell’eterno presente, in cui i flussi di comunicazione ci sommergono, è sempre più attuale. Alcuni iniziano a parlare di ritorno allo “slow web“, termine coniato da Jack Cheng per descrivere un modo di fruire la rete secondo ritmi più lenti, senza farsi distrarre da notifiche e sollecitazioni superflue.

Be first to comment