Emergenze? Chiama Twitter

La crescita vertiginosa di Twitter negli Stati Uniti sarebbe poco interessante se non si accompagnasse ad una pervasività di utilizzo dello strumento nella vita di tutti i giorni. Emblematico in tal senso è il caso del consigliere di Atlanta Kwanza Hall che, dovendo soccorrere una donna in difficoltà e non avendo abbastanza batterie per chiamare il 911, ha pensato bene di twittare il seguente messaggio “Need a paramedic on corner of John Wesley Dobbs and Jackson st. Woman on the ground unconscious. Pls ReTweet”. Dopo 11 minuti l’ambulanza era lì.

Nel nostro paese Twitter resta ancora confinato nel dominio degli early adopter, ma un suo promettente utilizzo si è visto durante la recente tragedia abruzzese. In basso una mappa dei messaggi via twitter inviati durante quel periodo, contenenti le parole “earthquake” e “terremoto” (un grazie a Benjamin Wiederkehr per aver integrato la sua mappa originaria, seguendo le mie indicazioni).

2 Comments

  • […] un suo promettente utilizzo si è visto durante la tragedia consumatasi in Abruzzo qualche mese fa. Vincenzo Cosenza ha creato e pubblicato all’interno del suo blog personale una bella mappa dei messaggi […]

  • […] Non esiste breaking news che non venga anticipata su Twitter rispetto ai media tradizionali: dal terremoto in abruzzo dell’aprile scorso, agli attentati di Mumbai, alle proteste per la democrazia in Iran, […]