Photosynth: dalla foto al 3D

A distanza di due anni dalla sua prima apparizione, i Microsoft Labs hanno reso disponibile Photosynth.
Si tratta di un innovativo software, che permette di caricare centinaia di foto di un (s)oggetto e ottenerne una rappresentazione tridimensionale e immersiva. Date un’occhiata all’esempio in basso (per vederlo bisogna scaricare un piccolo plug-in):

Uscito dai laboratori di Ozzie, Photosynth entra a far parte della famiglia Windows Live/MSN per costituire un pezzo integrante di Virtual Earth/Live Maps. I suoi ambiti di applicazione sono i più svariati: i servizi turistici e immobiliari, l’arte, il giornalismo, l’istruzione, la scienza anche forense.

Già è allo studio un’integrazione con flussi di foto in rss in modo da utilizzare l’intelligenza collettiva di quanti condividono le foto in rete, per metterla al servizio di chi ne ha bisogno per ottenere informazioni.
Per esempio scattando una foto col telefonino ad un monumento che non conosco, potrei ottenere subito tutte le informazioni del caso e magari il percorso verso la destinazione che preferisco.

Chissà che in futuro non contribuisca a cambiare il nostro modo di navigare in rete.

P.S. Per creare il vostro ambiente 3D, Photosynth, che gira su Windows XP e Vista, mette a disposizione uno spazio di 20 GB. Linkate pure le vostre creazioni nei commenti…sono curioso 😉

Update: al momento il sito è down causa eccesso di accessi
Update 2: sito nuovamente funzionante

Comments are closed.