Instagram apre all’e-commerce

Instagram è la prima piattaforma social a permettere gli acquisti senza lasciare l’applicazione. E’ stata, infatti, annunciata oggi la funzione “Checkout with Instagram”, al momento disponibile solo per il pubblico statunitense attraverso 20 brand (Adidas, Anastasia Beverly Hills, Balmain, Burberry, ColourPop, Dior, Huda Beauty, H&M, KKW Beauty, Kylie Cosmetics, MAC Cosmetics, Michael Kors, NARS, Nike, NYX Cosmetics, Oscar de la Renta, Outdoor Voices, Ouai Hair, Prada, Revolve, Uniqlo, Warby Parker, Zara) .

Finora le aziende hanno avuto la possibilità di utilizzare il tag “shopping” per contrassegnare articoli da comprare all’interno di un post, ma poi l’utente intenzionato all’acquisto veniva dirottato su un sito e-commerce esterno per concludere la transazione. Con la nuova funzione i brand potranno usare il tasto di “Checkout” sui post organici (non ancora su quelli sponsorizzati), che possono finire nella sezione “Shopping” di Esplora, e nelle Storie.

instagram checkout

Quando l’utente clicca sul post contenente il tag di prodotto vedrà apparire il tasto “Checkout”, al posto del vecchio “View on Website”. Inseriranno le informazioni di pagamento, che potranno essere salvate, e concluderà l’acquisto. Il venditore riceverà solo le informazioni strettamente necessarie per completare l’ordine ossia nome e indirizzo di consegna, non quelle di pagamento.

Successivamente l’acquirente sarà in grado di verificare lo stato dell’ordine in una sezione dedicata del profilo, chiamata “Ordini”. Da qui potrà cancellarlo, iniziare una procedura di reso o contattare il venditore. Inoltre riceverà una notifica da Instagram quando il pacco verrà spedito.

Interessante notare che per usufruire della nuova funzione l’azienda venditrice paga un fee, non ancora svelato, a Instagram. In questo modo l’utente finale non avrà un aggravio di costi e l’azienda di Zuckerberg si assicura un nuovo flusso di ricavi, parallelo a quello derivante dall’advertising.

La funzione Shopping, che probabilmente verrà trasferita anche su Facebook, Messenger e WhatsApp, cambierà completamente il modo di approcciare i social media: da strumenti usati solo per il “top of the funnel” (aware, appeal, ask) a luoghi ideali per eseguire un’intera strategia di vendita.

Be first to comment