Brand italiani su Facebook: il rapporto tra “persone che ne parlano” e like

Nel precedente post ho mostrato le pagine facebook con più like e quelle con il più alto numero di “persone che ne parlano”, sulla base di una mia analisi delle 133 pagine italiane con più like.
Ma esiste una correlazione tra questi due parametri? E in particolare si può dire che con l’aumentare del numero di like aumentano anche le persone disposte a farsi portavoce del brand in rete?

Dando uno sguardo alle prime dieci pagine col più alto rapporto tra le due metriche vediamo che svettano nomi non presenti nella top 10 delle pagine con più like: Honiro.it (una community di musica rap col 29,81%), FOX Italia (20,4%) e i progetti editoriali Fanpage.it (17%) e Tech Fanpage (14,4%). Poi due pagine di satira: Spinoza.it (10,3%) e Dantino Alighieri (9,2%). I quotidiani La Stampa (9%), La Repubblica (8,2%), Il Giornale (8,2%) e Antonio Di Pietro (7,9%), unico politico a generare un così alto coinvolgimento tra i suoi sostenitori.
Tra i cantautori italiani Lorenzo Jovanotti con il 7,5% spicca col più alto rapporto tra “persone che ne parlano” e like.

Top 10 pagine facebook per rapporto tra persone che ne parlano e likers

Analizzando tutte le pagine si nota che non può stabilirsi una correlazione perfetta tra numero di like e numero di “persone che ne parlano”. La prima metrica risponde a logiche di marketing ed è spesso legata ad un investimento pubblicitario, la seconda, invece, risponde a logiche di “community management” ed è soprattutto legata ad un investimento di tempo nella costruzione di relazioni (non è escluso che un forte investimento pubblicitario possa avere un impatto anche sul “numero di persone che ne parlano” nel breve periodo).

3 Comments

  • ottobre 11, 2011

    Fabio Giglietto

    Interessante domanda di ricerca. Per rispondere adeguatamente servirebbero dei dati longitudinali perchè con un solo snapshot di likes/persone che ne parlano c’è una significativa possibilità che il secondo dato sia influenzato da fattori contingenti (un post particolarmente popolare o simili). Purtroppo la variabile persone che ne parlano non è, almeno al momento, esposto dalle api di fb open graph. Ciò significa che bisogna fare il lavoro a mano 🙁

  • ottobre 13, 2011

    Anonimo

    Buongiorno Vincenzo. E’ possibile esportare la tua matrice per ulteriori analisi? Con attribuzione naturalmente,

  • […] sono ben distanti dal comprendere la natura della socialità delle notizie, come conferma anche l’analisi pubblicata ieri da Vincenzo Cosenza. Il cambiamento deve essere culturale ed organizzativo, […]