Non è un paese per vecchi: recensione

Una delle doti che contraddistingue i fratelli Coen è la capacità di missare con gusto i generi: No Country for Old Men (tratto dal bellissimo romanzo di Cormac McCarthy) può essere definito un western noir.

no country for old men La pellicola ricorda sia Blood Simple, che Fargo, con i loro temi portanti: la forza del caso (il “gioco” mortale del testa o croce), la predestinazione delle esistenze, l’imbarbarimento della società e l’impreparazione di alcuni ad affrontare il cambiamento.

Stilisticamente il film è una goduria per i sensi: personaggi perfettamente interpretati (su tutti Bardem col suo Chigurh, personificazione del male), la fotografia realistica e fredda di Roger Deakins, il sound design minimale di Skip Lievsay, i pochi minuti di musica di Carter Burnwell, che non enfatizzano gli eventi, ma tratteggiano l’atmosfera.

Non il capolavoro dei Coen, ma sicuramente il più bel film del 2007, da rivedere in dvd.

Disclaimer: sono un fan della prima ora dei Coen

54 Comments

  • febbraio 25, 2009

    amosgitai

    Io direi uno dei film più belli…

    NON E’ UN PAESE PER VECCHI

  • gennaio 26, 2011

    Djteseo

    come nell’antico west si assalivano le diligenze,anche oggi si uccide per denaro ma con modi ed armi diversi e piu sofisticati frutto di un avidita’ sempre in crescita…lo stesso è lo scenario offerto dai registi…lo stesso malinconico,tetro e assurdo deserto,padrone del tempo e degli eventi,fa capire che gli uomini con le loro debolezze sono suoi ospiti…basti vedere il narcotrafficante ferito in auto che prega di chiudere la porta per paura dei lupi!!!e il vecchio che non puo credere che i ragazzini ora hanno i capelli verdi e le ossa nel naso…e non si chiede piu ne grazie ne prego….non è piu’ un paese per vecchi.il film è vero che a tratti nei suoi eventi è incomprensibile ma forse è proprio questo che i cohen vogliono trasmettere,un destino insolito,incontrollabile,bizzarro e imprevedibile vince sullo schema classico della trama,un po come in fargo.un film senza vinti e vincitori ma tanti morti,dove prevale la saggezza degli anziani,un film al di fuori degli schemi americani dove sempre vince il bene,qui non vince nessuno,o forse la vita,o forse l’eternita’ del deserto………….

  • gennaio 26, 2011

    Djteseo

    qualcuno sa il titolo della canzone durante i titoli di coda??????