Snapchat: da camera app a piattaforma

Snapchat con i suoi 186 milioni di utenti giornalieri sta facendo fatica a crescere, ma ha annunciato una serie di novità che segnalano una nuova strategia. L’idea è quella di trasformarsi in una vera e propria piattaforma in modo da prosperare nella propria nicchia, stimolando partnership, fonti di ricavi aggiuntive e una maggiore partecipazione degli utenti. Ecco le novità principali:

Story Kit: è un’estensione di Snap Kit, l’SDK che permette di integrare alcune funzioni di Snapchat in altre applicazioni. Con Story Kit gli sviluppatori di terze parti, es. Tinder, potranno dare la possibilità ai loro utenti di condividere le storie di Snapchat. Nelle intenzioni di Spiegel dovrebbe essere un modo per colonizzare altre applicazioni con un formato specifico, che per altri avrebbe poco senso sviluppare ex-novo;

Snap Audience Network: è il circuito pubblicitario proprietario che permetterà agli inserzionisti di Snapchat di comprare pubblicità anche su app e siti federati (ad esempio sulle app che usano lo Snap Kit e in particolare l’Ad Kit). Ancora si hanno pochi dettagli ma il futuro di Snapchat passa anche per la sua capacità di estendere questo network. E’ possibile immaginare che le pubblicità di Snapchat si potranno vedere anche su Tinder, in un accordo di “revenue sharing”;

Snap Games: sono i giochi, per ora 6, che si possono lanciare dalla chat di Snapchat e giocare con gli amici, senza alcuna istallazione. Contemporaneamente si può chattare e parlare dal vivo. Ovviamente qui il tentativo è di estendere la permanenza degli utenti sull’applicazione, facendo leva sulla componente ludica. In futuro anche qui potrebbe essere inserita della pubblicità;

Lens Studio 2.0: la nuova versione della piattaforma per creare le Lenti contiene i “Landmarkers” che consentono di costruire effetti in Realtà Aumentata in grado di trasformare in tempo reale i monumenti più iconici del mondo.
La novità per gli utenti è di poter accedere alle lenti disponibili, oltre 400.000, tenendo premuto sullo schermo della fotocamera per “scansionare” il mondo intorno. Ad esempio puntando l’obiettivo su un prodotto si vedranno i risultati di Amazon, inquadrando un problema di matematica apparirà la soluzione.

Be first to comment