Il meglio del mio 2020

Come di consueto ho approfittato delle festività per analizzare le statistiche dei miei blog e per riproporre articoli che potrebbero essere sfuggiti nel 2020. A ciò ho aggiunto i libri, i film, le serie tv e i dischi che più mi sono piaciuti.

É stato un anno nel quale abbiamo trascorso più tempo online e forse è per questo che anche vincos.it ha beneficiato di un incremento degli utenti del 54% e delle visualizzazioni di pagina del 31%.

La composizione delle fonti di traffico è rimasta sostanzialmente invariata: è cresciuta la prevalenza della ricerca organica (57%), seguita dal traffico diretto (19%, in flessione), dal social (16% in crescita), dai referral (5,6% in leggero calo) e dalla newsletter (iscrizioni qui).
In particolare tra i social media Facebook continua a portare l’83% del traffico (anche grazie a qualche piccola sponsorizzazione), LinkedIn si ferma all’8% (due punti in meno rispetto ai dodici mesi precedenti) e Twitter cala ancora al 6%.

I post prodotti nel 2020 che sono stati più visualizzati

Coronavirus: gli effetti di una comunicazione incoerente
Social media in Italia: utenti e tempo di utilizzo nel 2019
La mappa delle social app nel mondo 2020
Come il virus ha cambiato le abitudini degli italiani
La mappa dei social network nel mondo – gennaio 2020

La foto del 2020 più vista tra quelle pubblicate su Vincos Images, il mio blog di fotografia, è Lauria – After the rain

Sul mio account Instagram la foto più apprezzata è stata Finse – Frozen Lake.

Visioni, letture e ascolti del 2020

Nel 2020 ho letto 45 libri (+21% rispetto allo scorso anno), dei quali molti saggi che mi hanno aiutato nella stesura del mio “Marketing Aumentato“.
Il migliore è stato indubbiamente “Il vento servaggio che passa” di Richard Yates, uno dei miei scrittori preferiti.

Ho visto 173 film (+116%), ma tra questi nessuno mi ha fatto gridare al capolavoro. Tra i più stimolanti:

  • Ritratto della ragazza in fiamme di Céline Sciamma
  • Sound of metal di Darius Marder
  • Little Women di Greta Gerwig
  • Favolacce di Damiano e Fabio D’Innocenzo

Non ho tenuto il conto delle serie TV viste, ma le più coinvolgenti sono state:

  • Homecoming 2 (anche la prima è molto bella)
  • Perry Mason
  • Devs

Quelle degne di nota che ho recuperato: Unbelievable, The sinner, Ozark.

Nel 2020 ho ascoltato 12.241 brani (non unici) equivalenti a 38 giorni e 5 ore di musica. Non c’è stato un album che mi ha sconvolto, ma i brani che ho amato di più sono raccolti in questa playlist.

Tags from the story
,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *